Benvenuti nella pagina WEB di Alessandro



RADIOAMATORE

Un mio passatempo che non riesco a perdere.

La radio e l'elettronica in generale sono sempre state passioni che ho coltivato fin da piccolo. Gia' prima che frequentassi l'Istituto Tecnico Industriale "Leonardo da Vinci" in Firenze mi incuriosivano i libri che parlavano di radio ed elettronica e ne leggevo dei piu' svariati cominciando ad inserirmi in questo affascinante mondo. Ogni tanto nel pomeriggio mi recavo in un noto negozio di Firenze (non ne cito volutamente il nome per non fare torti a nessuno) per acquistare componenti elettronici e quant'altro necessario per le mie autocostruzioni. Per la verita' l'elettronica di allora non era tempestata come oggi di circuiti integrati e processori, pertanto quello che si poteva autocostruire erano circuiti piuttosto semplici. Inoltre ero anche stimolato dal fatto che in casa avevo il classico "baracchino", che peraltro mi ha aiutato tantissimo nell'ingresso in questo mondo. I ricevitori radio e i circuiti elettronici di utilizzazione domestica erano le cose che andavano per la maggiore all'epoca. Sbagliavo spesso (e chi non sbaglia mai) ma ricominciavo sempre con piu' grinta. Ho chiuso i battenti con la scuola (per volonta' mia peraltro) al terzo anno di "Leonardo da Vinci", ho cominciato a lavorare ma continuavo a documentarmi sull'elettronica e costruivo circuiti sempre piu' complessi fino a che dopo diversi anni in una bella mattina di ottobre mi sono svegliato con in testa di voler prendere la patente di radioamatore. Sembra semplice....ma chi se la sente di superare un'esame di stato senza avere una base solida? Beh...ci sono i corsi per quello, poi una base gia' ce l'avevo...insomma ho frequentato un "corso" (fatto da radioamatori peraltro) di elettronica e codice morse (mai mi ero addentrato nel morse prima in questi meandri) con dei risultati che mi hanno lasciato di stucco!!! Ho poi superato l'esame di stato ed insieme alla patente ho preso la licenza di radioamatore. Da allora con l'elettronica mi sono divertito come e con cosa volevo. E' stata ed e' tutt'oggi un'esperienza fantastica ove ho spaziato nelle sfumature piu' strane intaccando lati talmente oscuri da non sapere nemmeno che esistessero...ad esempio:

- ho autocostruito ricetrasmettitori a bassa potenza per HF ( onde corte );

- ho costruito antenne per HF ivi comprese antenne LOOP ( antenne magnetiche a dimensione ridotta );

- ho fatto molti QSO ( collegamenti con altri radioamatori ) in CW ( telegrafia ed USB ( fonia );

- ho costruito antenne per VHF - UHF e paraboliche per microonde;

- ho costruito accessori per ricetrasmettitori ivi compresi i filtri a cavita' per VHF - UHF - SHF;

- ho sperimentato con RTTY ( telescriventa via radio );

- ho sperimentato con l'AMTOR ( simile ad RTTY ma piu' complessa nella forma );

- ho gestito per 5 anni un BBS via radio ( banca dati ) il mitico IK5MEP-8 bbs curandone hardware, software, manutenzione e gestione di rete anche da postazione remota;

- ho sperimentato modem PACKET via radio ad alta velocita' (9600, 19200, 56.000 baud sia in modulazione MANCHESTER che G3RUH) con tutte le problematiche DA PAURA su modem e ricetrasmettitori oltre che per le riflessioni (erano i primi tempi dell'alta velocita' in Italia);

- ho gestito nodi PACKET anche in postazione remota ( dal classico THENET al piu' evoluto FLEXNET );

- ho progettato e gestito un nodo FLEXNET in rete lan con BBS e GATEWAY per altre reti;

- ho assistito (per poco e me ne dispiace) alla gestione di ponti radio e nodi PACKET in postazioni di alta montagna (con tutte le problematiche tecniche del caso) ivi compresa il telecontrollo remoto;

Beh insomma ho sperimentato nella parte di elettronica-telecomunicazioni che volevo sperimentare e detto fra noi mi sono fatto un'esperienza non indifferente in questo settore. Ad oggi sia per problemi di spazio (non ho piu' a disposizione quella stanza quasi infinita) e di soldi ho quasi smesso di sperimentare. Eh si...sembrera' strano ma questo hobby e' molto costoso sia in termini di tempo che in termini economici...i componenti elettronici sono sempre piu' complessi e sempre piu' costosi..mentre gli stipendi sono sempre piu' esigui!!!! Ad oggi ho una stazione radioamatoriale per HF - VHF - UHF che riesco ad utilizzare quando ho del raro tempo disponibile....sempre che non sopraggiungano "urgenze dell'ultima ora" o qualche "lavoretto per gli amici".


Torna alla pagina precedente